Vampate in menopausa, un aiuto dall’agopuntura

25 Nov, 2013
Categoria:

Salute naturale

Mariella Di Stefanomenopausa_riep1

 

La Medicina Tradizionale Cinese è un sistema di cure nato più di tremila anni fa in Cina che negli ultimi decenni si è diffuso in molti paesi occidentali. La caratteristica fondamentale di questo sistema terapeutico è la sua visione olistica cioè globale dell’organismo, che si considera composto da un’unità mente/corpo, strettamente correlata all’ambiente che lo circonda. Questa medicina è stata iscritta nel 2010 dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Culturale dell’umanità da difendere e diffondere.
Il trattamento terapeutico consiste nel riequilibrare gli squilibri dell’energia (il cosiddetto Qi) attraverso tecniche varie, come l’agopuntura, la moxibustione (attuata riscaldando i punti con un’erba cinese, l’artemisia), il massaggio tuina, la dietetica, la ginnastica energetica (qi gong e tai chi), la farmacopea cinese ecc. La terapia più studiata in occidente è l’agopuntura, che consiste nell’inserzione (tecnicamente “infissione”) di aghi in particolari zone del corpo, chiamate punti o “agopunti”.
Con l’agopuntura si possono anche alleviare i sintomi della menopausa e secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità questa tecnica è efficace per vampate di calore, insonnia, ansia e altri disturbi che si manifestano in questa fase, fisiologica, della vita della donna.
Ricerche scientifiche pubblicate su riviste mediche internazionali ne hanno confermato i benefici sul numero e l’intensità delle vampate di calore, ma anche sul tono dell’umore e sulla qualità del sonno, che spesso si deteriora durante la menopausa.
Si ricorda che l’agopuntura in Italia è considerata un atto medico e che quindi può essere praticata soltanto da laureati in medicina e chirurgia; in Toscana ci sono diversi ambulatori pubblici del servizio sanitario regionale che forniscono questo servizio.
per vedere l’elenco clicca qui

 

Le notizie presentate in questa sezione hanno soltanto uno scopo informativo e in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire il rapporto diretto con il medico.